+43 463 89 01 31

Siamo qui per voi!

I nostri orari di apertura:
Lun-Ven: 08:00 – 16:00
Mar: 08:00 – 18:00

Per fissare un appuntamento:

☎ +43 (0)463 89 01 31

✉ office[at]vivaneo-klagenfurt.at

Saremo felici di parlare con voi!

Laparoscopia per il test di pervietà tubarica in caso di infertilità e altri metodi

La funzionalità della tuba ovarica è un prerequisito fondamentale per la buona riuscita di una gravidanza con il metodo tradizionale. Se questa è compromessa, la fertilità della donna può essere ridotta o addirittura annullata.

Quindi, se sono state escluse altre cause di infertilità più facili da diagnosticare, occorre concentrarsi sulla ricerca di problemi alle tube. Attraverso la diagnosi della tuba, è possibile non solo rilevare disturbi della pervietà, ma in alcuni casi anche correggerli.

Metodi diagnostici e trattamenti
La laparoscopia per l'esame delle tube ovariche

Il metodo più efficace e accurato per esaminare le tube è la laparoscopia. Inoltre, con questo metodo si possono trattare contemporaneamente altri problemi (ad es. cisti, aderenze). Poiché la procedura è un intervento chirurgico invasivo in anestesia, occorre prima escludere l'infertilità dell'uomo (vedi spermiogramma) e verificare la regolare ovulazione da parte della donna (vedi monitoraggio del ciclo), al fine di garantire la necessità della laparoscopia.

La procedura di laparoscopia

  • Si pratica una piccola incisione sotto l'ombelico e si inserisce gas di anidride carbonica (CO2) nell'addome tramite un ago speciale. Ciò riduce il rischio di lesioni durante la procedura.
  • Attraverso il taglio si inserisce una piccola telecamera per visualizzare gli organi addominali. Così, oltre alla pervietà delle tube ovariche, si può anche cercare la presenza di adesioni o di endometriosi.  Insieme all'esame laparoscopico dell'ovidotto eseguiamo anche l'isteroscopia.
  • L'esame della pervietà tubarica si effettua tramite la cosiddetta cromoperturbazione. A questo scopo, si somministra della tintura blu nella tuba ovarica attraverso la cavità uterina. L'uscita del liquido viene controllata tramite la telecamera. Questi test di pervietà si devono eseguire nella prima metà del ciclo in modo da non mettere a repentaglio un'eventuale gravidanza che possa essersi verificata.

Vantaggi della laparoscopia

Il principale vantaggio della laparoscopia è la possibilità di una procedura terapeutica durante l'intervento. Le tube ovariche bloccate si possono aprire immediatamente, le adesioni, le cisti o l'endometriosi si possono rimuovere. In questo modo le pazienti evitano ulteriori anestesie e operazioni. Se necessario, durante la procedura si possono inserire strumenti per il trattamento mediante i manicotti guida attraverso piccole incisioni cutanee a sinistra o a destra nell'addome inferiore. Tutte le procedure sono eseguite ambulatorialmente utilizzando tecniche endoscopiche minimamente invasive.

Altri metodi

L'isterosalpingografia a contrasto (HYCOSY)

Una tecnica meno invasiva per esaminare le tube ovariche è l'isterosalpingografia a contrasto. Senza anestesia, un mezzo di contrasto ecogeno viene erogato tramite un catetere nelle tube ovariche attraverso la cavità uterina. L'uscita del liquido è visibile tramite ecografia. Tuttavia, questo semplice metodo ha lo svantaggio di non rilevare tutti i possibili problemi delle tube ovariche. Le limitazioni funzionali dovute ad aderenze o endometriosi non sono riconoscibili. Inoltre, l'iniezione del mezzo di contrasto può essere percepita come molto dolorosa. A seconda della rappresentabilità, il tasso di errore dell'esame è arrivato fino al 30%. Pertanto l'assicurazione sanitaria di legge non copre questo tipo di esame.  Nella maggior parte dei casi, quindi, si raccomanda la laparoscopia, poiché in questo modo è possibile un esame ottimale delle tube ovariche.

Cause dei problemi tubarici (H2)

  • I disturbi della tuba ovarica possono essere congeniti, come costrizioni, circonvoluzioni anomale e debolezza muscolare. In questi casi, i movimenti di pompaggio sono spesso insufficienti per trasportare gli ovociti nell'utero.
  • Inoltre, le infiammazioni possono danneggiarle a tal punto da diventare troppo immobili per raccogliere o trasportare gli ovociti. Infatti, gli ovidotti possono crescere insieme all'ambiente (la cosiddetta adesione) o possono aver subito un'alterazione della parete ed essersi solidificati. Può essere presente anche una chiusura completa delle tube ovariche (tube ovariche bloccate) per cui gli spermatozoi o gli ovociti non riescono più a passare.
  • Tra le possibili cause c'è la cosiddetta annessite, un'infiammazione delle ovaie e delle tube di Falloppio, di solito causata da un'infezione vaginale nel corso della quale, in circostanze particolari, gli agenti patogeni hanno raggiunto l'utero e quindi le tube.
  • Questi agenti patogeni includono la clamidia, che può causare una tale alterazione.
  • Oltre alle infiammazioni, anche gli interventi chirurgici o un'endometriosi possono avere questi effetti dannosi e comportare infertilità parziale o completa.

La probabilità che sia presente un disturbo della funzione tubarica dipende quindi essenzialmente dall'anamnesi pregressa. Dopo interventi di chirurgia addominale o infiammazioni pregresse bisogna prendere in considerazione restrizioni delle tube ovariche. In assenza di tali eventi come fattore di rischio nell'anamnesi, aumenta la probabilità di un regolare funzionamento delle tube.

Alternative di trattamento

Poiché il trattamento delle tube ovariche non ha necessariamente successo, le coppie che desiderano avere figli possono ricorrere alla fecondazione in vitro (FIVET) o anche ad una fecondazione al di fuori del corpo e al successivo uso di un embrione sano.

Siamo qui per voi!

Contattateci per saperne di più
     

I nostri orari di apertura:
Lun-Ven: 08:00 – 16:00
Mar: 08:00 – 18:00

Per fissare un appuntamento:

☎ +43 (0)463 89 01 31

✉ office[at]vivaneo-klagenfurt.at

Saremo felici di parlare con voi!

Serata informativa gratuita

registrarsi qui

Registrazione serata informativa gratuita

Primo colloquio di persona

registrarsi qui

Registrazione prima colloquio