Fertilità / Infertilità

Esistono comportamenti che dovrebbero essere presi in considerazione dai pazienti per favorire i trattamenti di fertilità, e altri che andrebbero evitati. Con uno stile di vita appropriato, si può migliorare la fertilità e prevenire l'infertilità.

Fondamentalmente, per una gravidanza sono importanti i tre fattori seguenti:

  • un ovocita sano
  • uno spermatozoo sano
  • un'unità utero-tubarica funzionale

Come potete influenzare positivamente la vostra fertilità

In una certa misura, lo stile di vita dei pazienti può influire direttamente e indirettamente sulla salute di ovocita, spermatozoo e utero, aumentando le probabilità di successo del trattamento FIVET. Già solo mettere in pratica alcune delle seguenti raccomandazioni comporta dei vantaggi.

Spesso, i cosiddetti radicali liberi svolgono un ruolo importante: si tratta di atomi o molecole altamente reattivi, causati da una cattiva alimentazione o da stress fisico o mentale. Provocano danni a proteine, grassi, carboidrati e persino al DNA dell'organismo. Ciò provoca danni cellulari e infiammazioni (stress ossidativo). Vitamine (vitamina C ...), oligoelementi (zinco, selenio ...) ed enzimi antiossidanti come (glutatione ...) possono neutralizzare i radicali liberi.

I nostri consigli si rivolgono alle donne e agli uomini. Fondamentalmente, è più facile cambiare le cose insieme e al contempo migliorare anche la qualità degli ovociti e degli spermatozoi. L'effetto maggiore si ottiene con un cambiamento a lungo termine dello stile di vita della durata di almeno tre mesi, in previsione di un Trattamenti per la fertilitàtrattamento di fertilità. Cercate di non considerare il tempo dedicato al trattamento FIVET come un'attesa fastidiosa, ma come un periodo di pre-trattamento positivo.

Vari studi hanno già esaminato tutti i fattori in modo sufficiente così da poter formulare delle raccomandazioni. Tuttavia, i risultati variano da uno studio all'altro, quindi i valori indicati di seguito relativi alla riduzione dei tassi di natalità o di gravidanza sono solo indicativi.

Quali comportamenti possono aumentare la fertilità?

Sonno: sufficiente, regolare ma non eccessivo.
Il periodo di sonno ottimale è di circa 7-8 ore. Naturalmente, sono possibili differenze in base alle esigenze di sonno individuali.

Perché? Un ritmo irregolare del sonno influisce negativamente sul sistema ormonale e riduce la capacità di recupero mentale.

  • Gli studi sulla privazione del sonno hanno dimostrato che il lavoro su turni influisce negativamente sul ciclo femminile e aumenta la percentuale di aborti spontanei. La privazione del sonno rilascia anche ormoni dello stress che influenzano la fertilità.
  • D'altra parte, il sonno eccessivo disturba l'orologio interno e quindi i ritmi ormonali. Il livello di prolattina aumenta di conseguenza e inibisce la formazione di ormoni importanti per il ciclo quali FSH e LH, sopprimendo l'ovulazione o la maturazione degli ovociti. La prolattina è un ormone prodotto dalla ghiandola pituitaria e solitamente, in particolare durante l'allattamento, viene rilasciata in quantità maggiori, in quanto è necessaria per la produzione di latte.
  • Un elevato bisogno di sonno è spesso anche un segnale di ipotiroidismo ed è spesso accompagnato da un aumento del livello di prolattina; per questo la ghiandola tiroidea deve sempre essere controllata quando si desiderano figli.
  • Tasso di gravidanza: 15% ↑ rispetto a chi dorme poco e 25% ↑ rispetto a chi dorme a lungo [Park 2013]

Alimentazione sana: un'alimentazione equilibrata, con abbondanza di frutta e verdura ricche di vitamine, così come pesce e alcuni oli commestibili (ad esempio, olio di lino e olio di colza), che contengono molti acidi grassi omega-3, favoriscono la gravidanza e lo sviluppo del bambino.

Perché? Un'alimentazione sana ed equilibrata con un contenuto calorico adeguato è importante per la vostra salute fisica e mentale. Sia per la madre, sia successivamente anche per il bambino. Ecco alcuni alcuni punti importanti da citare:

  • Un apporto calorico eccessivo aumenta i livelli di insulina e influisce, tra l'altro, sui processi metabolici dipendenti dal testosterone, che a loro volta influenzano negativamente il ciclo femminile. (la cosiddetta sindrome dell'ovaio policistico). Anche la produzione di spermatozoi può anche essere influenzata dal fatto che il tessuto grasso in eccesso produce troppi estrogeni ed è dannoso per il corpo maschile.
    Frutta e verdura contengono vitamine e anti-radicali, che rendono innocui i radicali liberi derivanti da uno stile di vita malsano.
    Oggi si raccomanda il consumo di oli, i cui acidi grassi hanno il minor rapporto possibile tra omega 6 e omega 3. Essi includono olio di lino (1:3), olio di colza (2:1), olio di canapa (3:1), olio di noce, olio di germe di grano e olio di soia (6:1) e olio d'oliva (8:1). Al contrario, l'olio di mais ha un rapporto di circa 50:1, l'olio di girasole 120:1 e l'olio di cardo 150:1. Un alto rapporto tra omega 6 e omega 3 è associato a processi infiammatori. Un importante acido grasso omega 3 è l'acido linolenico. Nel corpo è la "materia prima" per la produzione di prostaglandine, che a loro volta sono importanti per lo sviluppo dei follicoli nell'ovaio.
    Anche l'olio di pesce è un'importante fonte di omega 3. Il pesce è quindi molto salutare di per sé. Tuttavia, studi recenti dimostrano che, a seconda dell'origine del pesce, esiste un grado variabile di inquinamento da mercurio. Pertanto, in caso di un consumo eccessivo, è necessario prestare cautela.

Esercizio fisico: le attività sportive (se non eccessive) in previsione di un trattamento di fertilità sono consentite e favoriscono il benessere. Gli uomini, tuttavia, dovrebbero evitare il ciclismo ad alta intensità.

Perché? Durante l'esercizio fisico, il corpo forma sostanzialmente radicali liberi.

  • Attraverso un allenamento regolare e moderato, tuttavia, aumenta l'attività degli enzimi antiossidanti, e quindi si ottiene una riduzione totale dello stress ossidativo.
  • L'allenamento fisico estremo, d'altra parte, aumenta la produzione di radicali liberi, danneggiando il DNA e le membrane cellulari. Inoltre, un pesante esercizio fisico porta ad una relativa mancanza di sangue negli organi interni rispetto ai muscoli. Questo può influenzare anche lo sviluppo di ovociti nelle ovaie.
  • Durante la corsa in bicicletta, i pantaloncini da ciclismo stretti surriscaldano il testicolo, ma anche la pressione del sellino può interferire con il flusso sanguigno.
  • Tasso di natalità: 40% ↓ in caso di oltre 4 ore di sport a settimana [Morris 2006]

Integratori alimentari ed erbe: possono essere utili, ma occorre consultare il proprio medico in merito.

Perché? Esistono preparati appositamente ottimizzati per migliorare la fertilità maschile e femminile. Tuttavia, non dovrebbero essere assunti senza consultare un medico per evitare un dosaggio scorretto. Spesso contengono:

  • Antiossidanti (vitamine C ed E, acido alfa-lipoico, glutatione, zinco, selenio) per respingere l'influenza dannosa dei radicali liberi.
  • Il coenzima Q10 è un antiossidante, ma è anche importante per la produzione di energia nei mitocondri.
  • L'acido folico è importante per la crescita e la divisione cellulare.
  • L' l-arginina, perché gli spermatozoi contengono questo amminoacido in una proporzione elevata.
  • La vitamina D sembra aumentare il tasso di natalità.
  • Maca: la radice di maca aumenta la concentrazione e la motilità dello spermatozoo. Dovrebbe anche avere un effetto positivo sulla fertilità femminile.
  • Erbe: contengono in parte gli ingredienti che favoriscono la fertilità.

Tre ricette esemplificative per la preparazione:

Tisana per la prima metà del ciclo: 20 g di alchemilla, 20 g di verbena, 20 g di fiori di sambuco, 10 g di foglie di lampone, 10 g di basilico, 10 g di rosmarino

Tisana per la seconda metà del ciclo: 20 g di alchemilla, 20 g di frutti di agrifoglio, 20 g di achillea, 10 g di melissa, 10 g di lavanda, 10 g di foglie di ortica, 10 g di petali di rosa

Per l'uomo: 20 g di radice di angelica, 20 g di radice di ortica, 20 g di radice di levistico, 20 g di fiore cardinale, 20 g di radice di pastinaca


Rapporti sessuali: sono consigliati.

Perché? Il rapporto sessuale non ha alcun impatto negativo sul trattamento della fertilità.

  • Le eiaculazioni frequenti, d'altra parte, migliorano la qualità dello sperma. Il liquido seminale che rimane meno nel corpo è meno esposto ai radicali liberi. Sono presenti meno frammenti di DNA.
  • Inoltre, il plasma seminale (fluido dell'eiaculato) è paragonabile a un cavallo di Troia, che attiva le cellule immunitarie della donna per non rigettare un embrione come corpo estraneo.

Infine, ultimo ma non meno importante, è possibile che si raggiunga il concepimento in questo modo :)

Cosa si dovrebbe evitare per contrastare l'infertilità?

Fumo: Il consumo di nicotina deve essere se possibile interrotto o almeno ridotto. Il desiderio di avere figli rappresenta una grande opportunità di raggiungere un obiettivo importante e per questo può fungere da motivazione.

Perché? Il fumo attivo e passivo ha molti effetti negativi sulla fertilità.

  • Il fumo di sigaretta contiene diverse sostanze tossiche (come nicotina, monossido di carbonio, metalli pesanti e idrocarburi aromatici policiclici) e produce radicali liberi. Questi hanno un effetto disturbante sul ciclo mestruale, sulla riserva/qualità dell'ovocita e sull'endometrio.
  • Il fumo riduce la densità del liquido seminale e la motilità dello sperma nel maschio, oltre a influenzare il genoma (DNA) e successivamente aumentare la percentuale di aborti.
  • Inoltre, il fumo dovrebbe essere tabù durante la gravidanza e anche in presenza, in un futuro, di un neonato o di un bambino.

Tasso di natalità: 46% ↓ [Waylen 2009]


Alcolici: Fino a due bicchieri di vino a settimana sono accettabili, ma è meglio astenersi dalle bevande alcoliche.

Perché? Esistono numerosi studi che hanno esaminato l'influenza degli alcolici sulla fertilità.

  • La maggior parte di questi studi ha dimostrato un effetto negativo correlato alla dose di alcol. Provoca un carico maggiore per il fegato e favorisce la formazione di radicali liberi. A causa di questo pesante carico epatico, nelle donne si verificano disfunzioni ormonali senza ovulazione durante il ciclo naturale.
  • Nel caso degli uomini, invece, l'aumento del consumo di alcolici porta ad un peggioramento della qualità dello sperma con aumento delle percentuali di aborto.
  • Durante una successiva eventuale gravidanza, gli alcolici sono assolutamente proibiti, persino i brindisi con un bicchiere di spumante sono fortemente sconsigliati.

Tasso di natalità: 16% ↓ con più di 4 drink a settimana [Rossi 2011]


Sovrappeso e sottopeso: il cosiddetto "indice di massa corporea" (BMI) deve essere compreso tra 20 e 25 (kg/m²).

Perché? Il sovrappeso ha effetti negativi sull'ovulazione, sullo sviluppo dell'ovocita e dell'embrione e sull'endometrio.

  • Un meccanismo alla base dell'assunzione eccessiva di cibo è controllato, tra l'altro, dalle cosiddette leptine. Si tratta di proteine prodotte dalle cellule adipose, che comunicano al cervello un senso di sazietà. In caso di sovrappeso, tuttavia, il livello di leptina è permanentemente troppo elevato e avvia un circolo vizioso. Ancora una volta, i radicali liberi possono svolgere un ruolo importante, poiché la loro formazione è favorita dalla leptina, che comporta il danneggiamento delle pareti interne dei vasi sanguigni, compresi i follicoli. Di conseguenza, l'ovulo non è alimentato in modo ottimale e la sua maturazione è ostacolata. È chiaro che gli embrioni che si sviluppano da tali ovuli hanno meno possibilità di annidarsi e svilupparsi.
  • L'obesità riduce anche la fertilità (qualità dello sperma) negli uomini.
  • Un'ottimizzazione del peso a lungo termine (senza una "dieta radicale"!) favorisce in modo dimostrabile i tassi di gravidanza. Un valore indipendente dal BMI nelle donne è il cosiddetto rapporto vita-fianchi: a partire dai valori di 0,8 esiste un tasso di gravidanza più basso.
  • Desideriamo motivarvi a ridurre i chili in eccesso, ma assolutamente prima di un trattamento FIVET e non durante! Anche una riduzione di pochi chili può riportare in equilibrio il sistema ormonale e favorire l'annidamento dell'embrione.
  • L'esercizio fisico regolare e un'alimentazione sana e ricca di vitamine dovrebbero costituire la base di questi interventi. Se necessario, la consulenza dietetica è molto utile. Attenzione al consumo eccessivo di edulcoranti dato che, tra le altre cose, l'aspartame, spesso usato come sostituto dello zucchero, può influire sulla qualità degli embrioni.

Tasso di natalità: almeno il 25% ↓


Stress: riduzione dello stress attraverso tecniche di rilassamento e ottimizzazione consapevole dei processi lavorativi professionali.

Perché? Lo stress fisiologico e psicologico deve essere considerato come causa di infertilità, nel caso in cui non sia possibile trovare altre motivazioni. L'ormone epinefrina, che si forma maggiormente sotto stress, riduce l'afflusso di sangue agli organi interni, quindi anche alle ovaie e all'utero. Ciò comporta una riduzione della maturazione degli ovociti (meno estrogeni) e la riduzione della crescita dell'endometrio. Lo stress riduce anche la formazione di progesterone nel corpo luteo (follicolo dopo l'ovulazione) che impedisce l'impianto dell'embrione. Lo stress è anche la causa di un'aumentata secrezione dell'ormone prolattina dalla ghiandola pituitaria che inibisce anche la funzione ovarica. L'aumento dei radicali liberi già menzionato sopra peggiora ulteriormente la situazione generale.
La riduzione dello stress, invece, migliora il benessere, il processo di trattamento e i tassi di gravidanza. A volte anche le sedute di consulenza psicologica sono utili.

Tasso di gravidanza: 22% ↓ [Hjollund 1999]


Caffeina: consigliamo un massimo di 1-2 tazze di caffè o tè (nero, verde, bianco). Attenzione, anche il cioccolato, la coca-cola e le bevande energetiche contengono quantità significanti di caffeina.

Perché? L'esatto meccanismo non è chiaro, ma si ritiene che la caffeina confonda l'equilibrio ormonale.

  • Aumenta la concentrazione di estrogeni nella prima fase follicolare del ciclo femminile. Inoltre, la caffeina danneggia le membrane cellulari e il DNA e porta all'arresto del ciclo cellulare.
  • La qualità dello sperma non sembra essere influenzata negativamente dalla caffeina o solo in caso di dosi molto alte.

Il tempo alla gravidanza è prolungato [Homan 2007]


Addolcitori in plastica: Il contatto con addolcitori in plastica è difficilmente evitabile oggigiorno. Cercate di ridurlo procurandovi bevande in bottiglie di vetro e utilizzando imballaggi di carta. Non utilizzate articoli in plastica per la conservazione, la lavorazione e, soprattutto, il riscaldamento degli alimenti.

Perché? Il bisfenolo A è una sostanza chimica simile agli estrogeni, che disturba l'equilibrio ormonale.

  • Inoltre, è stato dimostrato che il bisfenolo A influisce negativamente su meccanismi importanti nella maturazione degli ovociti e aumenta il numero di ovociti con distribuzione cromosomica errata. Anche il numero di ovociti maturi diminuisce.
  • Gli uomini con livelli elevati di bisfenolo A producono embrioni di qualità inferiore.

Numero ovociti 12% ↓ per aumento di 10 volte dei livelli di bisfenolo A nelle urine [Ehrlich 2012]


Veleni ambientali: Ad oggi è possibile decidere di acquistare alimenti, abbigliamento e mobili biologici.

Come? Ecco alcuni suggerimenti facili da seguire:

  • Lavate sempre accuratamente frutta e verdura, cucinate i cibi delicatamente.
  • Lavate gli indumenti più volte prima di indossarli per la prima volta.
  • Le stanze dovrebbero essere ben ventilate, evitando spray per ambienti, ma anche profumi. Utilizzate detergenti delicati!
  • È consigliabile anche un uso prudente di telefoni cellulari e Wi-Fi (non teneteli nella tasca dei pantaloni!).
  • Durante il trattamento per la fertilità si dovrebbero evitare nuove otturazioni in amalgama. È utile non sostituire le otturazioni esistenti immediatamente prima o durante il trattamento con FIVET, poiché la loro rimozione può liberare una grande quantità di mercurio. La rimozione tempestiva e sicura da parte di un dentista specializzato e la successiva disintossicazione possono però avere senso.

Temperatura esterna elevata per gli uomini: Attenzione! Non esporsi a temperature elevate nei tre mesi precedenti il trattamento FIVET (ad esempio, sauna). Se possibile, non permettere che la febbre aumenti eccessivamente. Evitate pantaloni stretti e bagni caldi. Anche il laptop sulle ginocchia scalda troppo.

Perché? La temperatura ottimale per la produzione di spermatozoi nei testicoli è di circa 2°C al di sotto della temperatura corporea.

  • Temperature troppo elevate (febbre alta) hanno un effetto negativo sulla concentrazione e sulla motilità dello sperma.
  • Poiché il tempo che passa dalla formazione alla maturazione ottimale degli spermatozoi è di circa 72 giorni, dopo un'infezione febbrile si può prevedere una qualità dello sperma ottimale solo dopo circa tre mesi.

Naturalmente, siamo a disposizione per consigliarvi individualmente nei nostri centri per la fertilità. Contattateci.

Serata informativa gratuita

registrarsi qui

Registrazione serata informativa gratuita

Primo colloquio di persona

registrarsi qui

Registrazione prima colloquio