MENU

Il congelamento di ovociti

In particolari situazioni 

La conservazione della propria fertilità apre a nuove prospettive nel desiderio di maternità

La possibilità di crioconservare gli ovociti da la possibilità alle pazienti di poter avere figli biologici in futuro, anche dopo terapie oncologiche. Al riguardo, il nostro esperto team può consigliarvi e seguirvi durante questo percorso. 

Da oltre 50 anni è possibile crioconservare gli spermatozoi. L’ovocita, invece, è molto sensibile a causa della fragile struttura interna, e il suo citoscheletro può essere danneggiato più facilmente dai cristalli di ghiaccio. Con la crioconservazione e lo scongelamento di ovociti, la scienza ha aperto una nuova porta nel campo della fecondazione assistita.

Dopo i 40 anni è più difficile per una donna restare incinta naturalmente. Inoltre aumenta anche il rischio di aborto e di anomalie cromosomiche. La possibilità di conservare gli ovociti può aiutare in caso di varie problematiche. Per esempio donne single giovani, che devono affrontare una chemioterapia, decidono di crioconservare i propri ovociti prima di iniziare la terapia, mantenendo così la possibilità di avere, in futuro, un figlio biologico.

Serata informativa online gratuita

registrarsi qui

Registrazione serata informativa online gratuita

Primo colloquio

registrarsi qui

Registrazione colloquio